Benvenuta/o    Login
Carrello

Hai 0 articoli

Vai al Carrello

Come arredare in stile boho chic: pratici consigli

foto-blog-boho
 
Quando parliamo di stile boho facciamo riferimento a tutto un universo fatto di storia e influenze artistiche. Il termine boho è un termine usato per definire cose che sono non convenzionali ed eclettiche; tuttavia, è utile conoscere le radici dello stile bohémien per dare un tocco autentico alla tua casa.

Storia dello stile bohémien

Quindi cosa significa veramente boho? Beh, in primo luogo, è una abbreviazione della parola francese bohémien, che si riferisce ad un particolare gruppo di persone di origine balcanica che viaggiava dalla Boemia, una regione della Repubblica Ceca. La parola si è evoluta nel corso dei decenni per includere qualsiasi artista, scrittore, attore o musicista che conducesse uno stile di vita nomade, sempre in viaggio itinerante nelle principali città europee. Un focolaio più recente che rimanda esplicitamente alla cultura boho si è sviluppato nel Greenwich Village di New York negli anni '50, altrimenti noto come beat generation, che alla fine lasciò il posto alla cultura hippy degli anni '60 e '70.
 
Oggi, il termine bohémien è più un aggettivo che un sostantivo e indica un'estetica che trae la sua influenza da quegli spiriti liberi, non ribelli, delle generazioni passate. Il look boho-chic moderno è eclettico, con un'enfasi su pezzi etnici e vintage degli anni '50, '60 e '70.
 
Ecco i nostri 6 consigli per ricreare lo stile boho-chic nella tua casa.
 

1. Mescolare pattern e colori in abbondanza

Non c'è una formula infallibile per mescolare e abbinare cuscini come un professionista; ma quando si tratta di creare uno spazio boho chic, tutte le regole passano in secondo livello. Colori vivaci e molti pattern, come fiori e intrecci, abbinati a motivi etnici, come stampe tribali e motivi geometrici, sono un segno distintivo dello stile boho chic. Se i colori non fanno a caso tuo, abbraccia un mix omogeono di sfumature come il verde oliva, il cognac, il giallo senape e l’arancione ruggine.
 
Anche in uno spazio ufficio puoi ricreare un’atmosfer boho light con un mix di cuscini e plaid su divani e poltrone, con l’aggiunta di un ampio tappetto dalle trame geometriche in perfetto stile boho.
 

2. Utilizzare finiture naturali e rustiche

L'influenza hippy degli anni '60 e '70 in stile boho chic ha introdotto una serie di accessori realizzati unicamente con materie prime naturali come la canapa, le corde, la iuta, il legno e il rattan. Pensa a un arredo da parete in tessuto, appendini per piante macramè, un tappeto in tessuto intrecciato, un poggiapiedi in pelle o una scala decorativa. Anche se le trame naturali sono fondamentali, non lasciare che ti impediscano di adornare una mensola con un vaso metallico o una lampada da terra in metallo per un po’ di lucentezza.
 

3. Aggiungi dettagli global

Dato che la cultura boho ha una storia che celebra gli artisti erranti, gli accessori per la casa che hanno un carattere global sono importanti in uno spazio di ispirazione bohémien. Oggetti come statue e figurine votive, lanterne marocchine, ornamenti murali e stampe tribali indiane o africane, vasi e urne in stile Ming hanno tutti un aspetto globale.
Se sei abbastanza fortunato da viaggiare in luoghi lontani, cerca bellissimi souvenir che possano aiutarti a realizzare un tocco etnico-eclettico nella tua casa con pezzi autentici e mobili unici.
 

4. Usa pezzi vintage

Come ogni spazio domestico eclettico, i salotti boho si avvalgono in modo creativo di pezzi vintage interessanti e unici. Ma piuttosto che pezzi primitivi americani o reperti rustici da mercato delle pulci, questo stile si concentra maggiormente sugli accessori moderni della metà del secolo e su qualsiasi cosa ricordi la cultura hippy dello spirito libero degli anni '60 e '70. Ad esempio, una lampada ad arco della metà del secolo, abbinata a un tappeto con stampa tribale e una parete di una serie di copertine di riviste degli anni '70, per ottenere un aspetto boho in modo impeccabile.
 

5. Metti in enfasi la cultura

Nessun spazio bohémien sarebbe completo senza un mix creativo e curato di arte e libri. In effetti, le beat generation di epoche passate probabilmente possedevano più libri che vestiti, mobili o altri beni materiali. Se questo stile di decorazione ti affascina, probabilmente sei già un appassionato d’arte, quindi sei sulla buona strada. L'obiettivo di creare uno spazio boho ti dà la possibilità di impilare i libri d'arte sul tavolino da caffè, di utilizzare le copertine degli album in vinile come fotogrammi d’arte per pareti o di appendere una collezione eclettica di stampe artistiche su una parete del corridoio che si estende dal pavimento al soffitto. Non ci sono delle vere regole su come presentare le tue collezioni d'arte o su come disporre gli oggetti, e anzi bisognerebbe avere il coraggio di adottare un approccio capriccioso laddove possibile.
 

6. Vai in ordine scomposto e casuale

Infine, e forse la cosa più importante, esprimi tutta la tua creatività in maniera del tutto casuale. Gli spazi in stile boho chic non sono esigenti. Pensa ai cuscini del pavimento e ai pouf, pile di cuscini su un comodo tappeto; questi sono spazi che incoraggiano la conversazione, la lettura e l'ascolto di musica o giochi piuttosto che guardare la TV o organizzare cene formali.
 
Casamata ha selezionato per te un serie di oggetti d’arredo originali e anticonvenzionali ideali per permetterti di creare un arredo in stile boho chic esprimendo liberamente tutto te stesso, scopri qui la nostra selezione.
Powered by Passepartout